Domani a Bari incontro con Vito Bianchi

Domenica 19 giugno 2016 da < La Gazzetta del Mezzogiorno >

Lascia un Commento Inserito da Lino Patruno

Vito Bianchi, archeologo e scrittore, ha insegnato archeologia all’Università di Bari. I suoi studi si sono sempre occupati delle relazioni culturali, politiche e religiose fra Europa, Mediterraneo e Oriente. Ad Otranto aveva già accennato nel recente “Bari, la Puglia e l’Islam” (Adda ed.) scritto insieme a Silvia Sanjuan. Ha scritto anche libri su Dracula, Gengis Khan, Marco Polo.

 Gli aragonesi liberarono Otranto un anno dopo grazie a una sorta di guerra batteriologica, catapultando sui turchi assediati cadaveri umani ed escrementi infettati dalla peste, oltre che animali imputriditi. Furono inviate anche quattro bellissime prostitute con gli abiti contaminati.

  La strage del 1480 ha ispirato anche il famoso romanzo “L’ora di tutti” di Maria Corti (1962), oltre che il film  “Nostra Signora dei Turchi” di Carmelo Bene (1968).

 Il libro “Otranto 1480. Il sultano, la strage, la conquista” sarà presentato domani lunedì 20 giugno alla libreria Laterza di Bari, ore 18. Con l’autore dialogherà Lino Patruno.